Il prezzo di bitcoin salirà a 250 mila dollari entro il 2022

Nonostante il bitcoin avesse rivoluzionato il mondo della finanza, la volatilità del suo prezzo rimane il maggior ostacolo per una maggiore adozione. È anche vero che è l’aumento del prezzo ad attirare l’attenzione del pubblico e scatenare l’interesse per le criptovalute in generale. Mentre tante figure del mondo della finanza parlano di una bolla scoppiata, gli altri prevedono un futuro brillante per bitcoin.

La sovra-volatilità del prezzo e le notizie inarrestabili di frodi e investimenti sostanziali hanno suscitato molto dibattito e previsioni; qualcosa che è diventato un argomento di conversazione popolare tra gli “hodlers” e gli appassionati di criptovalute. 

Leggi la nostra guida su dove comprare le criptovalute con EUR o USD senza dover verificare l’account

Dopo l’aumento esponenziale dei prezzi di bitcoin con un picco di quasi 20 mila dollari a dicembre del 2017, la forte tendenza ribassista da gennaio ha portato a post con più HODLS e meno MOONS nei social media. 

Le autorità finanziarie delle banche tradizionali erano impegnate a catalogare il bitcoin come una bolla con alcune previsioni scoraggianti che non aiutavano affatto a invertire la tendenza. Un maggiore focus da parte delle banche cetrali e dei regolatori sia nazionali che internazionali sulle criptovalute e le ICO ha ulteriormente contribuito a una vendita eccessiva di bitcoin e di altre criptovalute.

Il prezzo di bitcoin è rimbalzato

Sembra, però, che la tendenza sia rimbalzata dopo aver raggiunto il livello di supporto di 6000 $ grazie ad alcuni annunci che puntano a ingenti investimenti in criptovalute dei giganti come George Soros, i Rockefeller e Goldman-Sachs. Da quel momento in poi, i tori hanno cominciato a guadagnare forza nel gioco economico dei mercati delle valute digitali.

Uno dei primi a fare il grande passo con una previsione di valore è stato Tim Draper, investitore venture capital e fondatore di Draper Associates , una società VC con un portafoglio di investimenti di almeno 80 aziende di successo tra cui Tesla, Baidu, Coinbase, Bancor, Skype, Twitch e Robin Hood. Con un atto piuttosto sorprendente e con un mercato ancora ribassista a breve termine, ha osato prevedere un prezzo di 250.000 $ entro il 2022. Una figura che può sembrare esagerata dopo una caduta così netta.

Tuttavia, le previsioni di Mr. Draper non sembrano essere molto lontane dalla realtà poiché stanno guadagnando fiducia e seguaci che credono nella possibilità di realizzare questa profezia. Uno di quelli che ha recentemente supportato questa previsione è Brian Kelly, il fondatore e CEO di BKCM LLC. una società focalizzata sull’investimento nelle criptovalute.

Tante buone previsioni per i tori di bitcoin

 

In un’intervista per “Fast Money” della CNBC , Melissa Lee (ospite), ha chiesto al signor Kelly la sua opinione sulle predizioni di Draper:

“Sembra pazzesco, ma pensaci in questo modo: sono passati 4 anni, è un ritorno del 3000% da qui – che sembra ancora pazzesco – ma negli ultimi due anni il bitcoin ha avuto un rendimento del 4000%. Quindi, ora di nuovo, è parabolico, ma sarebbe solo una continuazione della tendenza che stiamo vedendo” ha risposto Kelly.

Perché questo tipo di tendenza avvenga è richiesto un aumento del volume delle transazioni: qualcosa che sarebbe possibile con l’entrata dei grandi capitali istituzionali. L’aumento dei volumi contribuirebbe a sua volta a una minore volatilità:

“Se il numero di transazioni […] sale un po ‘, allora penso che abbiamo toccato il fondo qui, e penso che abbiamo una corsa di tori sostenibile davanti a noi”.

Brian Kelly è stato poi chiesto di fare una sua “previsione personale”:

“Possiamo recuperare nuovamente i volumi delle transazioni. Quindi, non c’è motivo per cui questo non potrebbe essere nuovamente a 20-25 mila entro la fine dell’anno; possiamo fare un nuovo massimo.” ha risposto.

Tom Lee, capo della ricerca di Fundstrat Global Advisors e l’unico importante stratega di Wall Street a emettere obiettivi di prezzo di bitcoin, ha predetto che la criptovaluta raggiungerà 20.000 $ entro la metà dell’anno e 25.000 $ entro la fine del 2018.

Il fondatore e CEO di Pantera Capital, Dan Morehead ha detto in una lettera dell’investitore pubblicata la scorsa settimana che il bitcoin ha “molta probabilità di superare 20.000 $ all’interno di un anno.”

Mentre le istituzioni finanziarie e governative sono ancora scettiche verso bitcoin e altre criptovalute, i grandi investitori vi vedono un potenziale enorme e corrono il rischio, ma solo il tempo farà vedere dove realmente possa arrivare il prezzo di bitcoin.

Puoi acquistare Bitcoin su degli exchange tipo LivecoinExmoBinance o HitBTC.

Qubit Hacker cerca scrittori capaci con una buona conoscenza delle criptovalute, della blockchain o del quantum computing. Contattaci: qubithacker@gmail.com

Un grande giorno per Bitcoin, il Lighting Network lancia il mainnet

“Una grande giornata per bitcoin, il Lightning va in diretta su mainnet! ⚡Annunciata la prima versione beta Lightning per la rete live bitcoin, lnd 0.4.” scrive Lightining Labs. su Twitter.

 


Lighting Labs ha annunciato in un blog post il rilascio della versione beta del Lighting Network Daemon (LND) che è una versione per gli sviluppatori di future applicazioni Lightning (Lapps) e per gli utenti tecnici e potenziali operatori dei nodi di routing.

La notizia arriva poco dopo che il LN ha raggiunto 1000 nodi sul mainnet e 1893 canali di pagamento aperti. Il Lightning Network è una soluzione per la scalabilità “off-chain” della blockchain di Bitcoin che permette i pagamenti istantanei con le commissioni quasi zero.

Lightning Labs ha anche annunciato i nomi dei suoi sostenitori trai quali c’è Jack Dorsey, il CEO di Square e Twitter, l’ex co-fondatore di PayPal David Sacks e il co-fondatore di Robinhood Vlad Tenev, Bill Lee, l’angel investor in Tesla e SpaceX, Jacqueline Reses di Square Capital e Charlie Lee, il creatore di litecoin. Il progetto ha raccolto finora 2.5 milioni di dollari dagli investitori.

“Crediamo che lnd 0.4-beta sia un grande passo nello sviluppo della rete Lightning e contribuirà a rendere Bitcoin e altre criptovalute più semplici, veloci, sicure e più diffuse.”

Il lnd-0.4 beta è soltanto una parte di tutto uno sviluppo intorno alla blockchain di Bitcoin. Lightning Labs sta lavorando anche sugli cross chain atomic swaps, sulle applicazioni sia per il mobile che per il desktop, sugli Atomic Multipath Payments (AMP) e sulla sicurezza attraverso i backup e i Watchovers.

 

Puoi acquistare bitcoin su degli exchange tipo LivecoinBitPandaExmoBinance o HitBTC.

Su Livecoin puoi acquistare bitcoin con USD o EUR e senza la verifica dell’account.

 

Qubit Hacker cerca scrittori capaci con una buona conoscenza delle criptovalute, della blockchain o del quantum computing. Contattaci: qubithacker@gmail.com

Coinfloor lancia i contratti futures sul bitcoin

Un exchange di criptovalute con la sede nel Regno Unito, ha annunciato mercoledì 14 marzo che lancerà presto i primi contratti futures sul bitcoin.

Coinfloor, fondato  nel 2013 è rivolto agli hedge fund, alle società di trading proprietarie e agli investitori al dettaglio sofisticati, così come ai minatori di criptovalute ha dichiarato Mark Lamb, il co-fondatore di Coinfloor, in un’intervista a Reuters.

“Quando parli con i fornitori di liquidità, tutti dicono la stessa cosa, che vogliono un contratto futures fisicamente consegnato in modo che possano coprire la loro esposizione attraverso gli scambi”, ha detto a margine della conferenza annuale della Futures Industry Association a Boca Raton in Florida.

I contratti futures sul bitcoin  di Coinfloor, che verranno lanciati il mese prossimo, vengono offerti anche dalle CBOE e CME americane oltre che da CryptoFacilities e Bitmex. I futures consentono ai trader di scommettere sul prezzo del bitcoin senza detenere direttamente la valuta digitale, il tutto su un mercato regolamentato. I primi contratti lanciati a dicembre del 2017 hanno goduto di un grande interesse, ma Coinfloor vuole cambiare l’attuale sistema della liquidazione in contanti. L’exchange britannico vuole lanciare i primi contratti futures sul bitcoin consegnati fisicamente.

Il sistema della liquidazione dei contratti in contanti è stato criticato sia dai grossi investitori sia da alcune piattaforme di trading perché può essere manipolato troppo facilmente. Il prezzo degli indici o delle aste su delle borse spot può essere fissato a favore dei manipolatori.

La Commodity Futures Trading Commission (CFTC) è stata sollecitata nel passato dai senatori della Agriculture, Nutrition and Forestry degli Stati Uniti per proteggere i contribuenti dalle “frodi, manipolazioni e pratiche abusive nei mercati dei futures e delle opzioni”.

 

Acquista bitcoin su degli exchange tipo LivecoinBitPandaExmoBinance o HitBTC.

Su Livecoin puoi acquistare bitcoin con USD o EUR e senza la verifica dell’account.

 

Qubit Hacker cerca scrittori capaci con una buona conoscenza delle criptovalute, della blockchain o del quantum computing. Contattaci: qubithacker@gmail.com

Il Lighting Network di Bitcoin sorpassa 1000 nodi sul mainnet

Il 12 marzo, il Lightining Network di Bitcoin ha sorpassato 1000 nodi attivi sul mainnet. I dati provengono da un sito di monitoraggio che al momento della scrittura di questa notizia, ha contato 1003 nodi e 1893 canali di pagamento aperti.

Il più atteso dei cosiddetti miglioramenti “Layer 2” della rete Bitcoin, il Lightning promette le commissioni sulle transazioni e i tempi di conferma quasi allo zero. Il mainnet di Lightning Network non è ancora stato ufficialmente lanciato, ma gode già di un’ampia rete di entusiasti e di developers di Bitcoin sempre pronti ad adottare le nuove tecnologie.

Il testnet di Lightning Network ha lanciato a dicembre dell’anno scorso e ha avuto una crescita esponenziale in pochi mesi nonostante le figure importanti come ad esempio Elisabeth Stark, il CEO di Lightning Labs, hanno avvertito più volte che utilizzare il network non è sicuro e che esiste un alto rischio della perdita dei fondi.

Poche settimane fa, Peter Todd, lo sviluppatore di Bitcoin Core ha espresso su Twitter il suo giudizio piuttosto negativo sullo stato del progresso del lavoro:

“Impressioni iniziali sul Lightning sul testnet: c-lightning segfaults molto, e quando non va in crash i pagamenti falliscono il più delle volte. Scrivendolo in C – un linguaggio notoriamente pericoloso – non mi sembra una buona idea “

 

 

Malgrado le critiche e i tentativi di mantenre i toni bassi, sia l’entusiasmo che l’appetito per lo sviluppo di Bitcoin continuano a crescere senza sosta, con un sondaggio che suggerisce che gli sviluppatori hanno l’intenzione di dedicare “circa 1321 ore alla settimana” all’avanzamento del Lightning Network.

 

 

Anche Microsoft ha elogiato il Lightning Network come soluzione per la scalabilità “off-chain”, ammettendo che favorisce tali soluzioni piuttosto che quelle “on-chain” come ad esempio i blocchi più grandi proposti da Bitcoin Cash.

Puoi acquistare bitcoin su degli exchange tipo LivecoinBitPandaExmoBinance o HitBTC.

Su Livecoin puoi acquistare bitcoin con USD o EUR e senza la verifica dell’account.

 

Qubit Hacker cerca scrittori capaci con una buona conoscenza delle criptovalute, della blockchain o del quantum computing. Contattaci: qubithacker@gmail.com

Per Bitcoin Misery Index questo è un BUY signal

Questo è il momento giusto per comprare bitcoin o almeno così viene indicato da un nuovo indice Bitcoin Misery. L’indice è stato creato da un analista di Wall Street e il co-fondatore di Fundstrat Global Advisors, Thomas Lee.

“Quando il Bitcoin Misery Index è una ‘miseria’ (sotto 27), bitcoin vede le migliori prestazioni nei 12 mesi. Ogni anno viene generato un segnale “, ha spiegato Lee alla CNBC in un rapporto del venerdì. “Quando il BMI è a un livello di” miseria “, i rendimenti futuri sono molto buoni.”

Come funziona il Bitcoin Misery Index?

“Pensa a questo indice come a un modo per misurare quanto sei felice o triste a possedere bitcoin”

Il BMI tiene conto dei fattori quali il numero di scambi vincenti sul totale e la volatilità di bitcoin. Funziona come tanti altri indicatori che misurano il sentimento del mercato. Quando l’indice è basso, è un segnale Buy per l’investitore e vice versa.

 

Il Bitcoin Misery Index indica quattro punti di Buy nel passato e il quinto segnale Buy è stato il venerdì 9 marzo 2018

 

L’indice è costruito su una scala da 0 a 100. Per avere un segnale Buy forte l’indice del Bitcoin Misery deve essere il più basso possibile. La ‘miseria’ sotto i 27 punti indica un buon punto d’entrata con la posizione long. Al venerdì 9 marzo, il BMI era a 18.8 punti inviando un chiaro l’invito all’acquisto di bitcoin. Nonostante il ribasso del prezzo di bitcoin che ha avuto il suo minimo intorno a 6.000$, il minimo di venerdì è il segnale Buy più forte fin dall’agosto del 2011.

Secondo il Coinmarcetcap il prezzo del bitcoin è calato da un massimo di 11.681$ il 6 marzo, raggiungendo ieri il minimo di 8.600$. Un calo di circa 24% è avvenuto in coincidenza con alcune notizie negative che riguardano bitcoin e le criptovalute in generale.

Il 7 marzo, la Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti ha rilasciato una dichiarazione nella quale afferma che le piattaforme che possono essere qualificate come degli exchange di “security tokens” sono tenute a registrarsi presso l’agenzia come un exchange e lo stesso vale anche per i servizi wallet.

L’8 marzo, in Giappone sono state interrotte per un mese le attività di due borse di criptovalute e, nel contempo, le autorità giapponesi hanno emesso degli “avvisi di punizioni” per altre sette exchange.

Un colpo al sentimento degli investitori è stata una notizia di mercoledì che riguardava il defunto exchange di bitcoin Mt. Gox.  Il report rilasciato dal fiduciario fallimentare diceva che sono stati venduti circa 400 milioni di dollari in bitcoin e che ne rimangono altri da vendere.

Il Bitcoin Misery Index indica che, nel passato ci sono stati quattro segnali Buy forti: agosto 2011, novembre 2012, gennaio 2015, settembre 2016.

“E bitcoin era più alto un mese dopo”, ha detto Lee. “[L’indice] ci sta dicendo, che è davvero difficile possederlo [il bitcoin] per la prossima settimana o anche due settimane, tre settimane, ma stiamo superando questo.”

Mentre il BMI indica un segnale Buy nell’agosto del 2011 è possibile notare che il prezzo di bitcoin ha continuato a scendere nonostante non ci fosse più un segnale della ‘miseria’.

Puoi acquistare bitcoin su degli exchange tipo LivecoinBitPandaExmoBinance o HitBTC.

Su Livecoin puoi acquistare bitcoin con USD o EUR e senza la verifica dell’account.

 

Qubit Hacker cerca scrittori capaci con una buona conoscenza delle criptovalute, della blockchain o del quantum computing. Contattaci: qubithacker@gmail.com

Bitcoin: le carte di debito per i pagamenti in criptovaluta disponibili in Europa

La banca di criptovalute Wirex ha lanciato le prime carto di debito per i pagamenti con bitcoin. Le carte sono state lanciate inizialmente nel Regno Unito, ma alla fine di marzo dovrebbero essere disponibili nel resto della Comunità Europea.

Esiste un piano di lancio in Italia, Francia e Germania con la data fissata al 20 marzo e il 27 marzo Wirex espanderà l’attività anche al resto dell’Europa tranne l’Ukraina e la Russia.

Gli account saranno disponibili nelle tre valute principali: euro, dollaro e sterlina e in bitcoin.

Le carte di debito verranno presentate in due forme: nella forma plastica e in quella virtuale. Ci sarà anche una carta prepagata con le stesse funzioni delle prima. Le carte di debito supporteranno inizialmente la sterlina e in un secondo momento l’euro, mentre con le carte prepagate si potrà pagare anche in altre valute.

Chi vuole avere una carta di debito Wirex, può entrare sul sito della compagnia, registrarsi e accedere istantaneamente alla propria carta virtuale. Le carte vituali sono gratuite. Ordinare una carta di plastica richiede attualmente l’adesione a una lista di attesa. Secondo Wirex Community Manager, le persone su quella lista avranno la priorità.

Nonostante le carte offrano i pagamenti di criptovalute, vengono supportate da Visa e Wirex sostiene che è attualmente l’unico fornitore che offre agli europei l’opportunità di pagare dei beni e i servizi convertendo la criptovaluta.  Le carte supporteranno le transazioni 3D sicure “Verified by Visa”.

“La nostra azienda è l’unico fornitore in Europa che offre carte di debito che fanno delle criptovalute parte della tua vita quotidiana. Le spese nei negozi, l’acquisto di beni su Internet o il prelievo di denaro dagli sportelli automatici sono diventati molto più semplici. Siamo i primi al mondo a introdurre tali carte e ora siamo i primi ad integrare i conti in criptovaluta con carte di debito VISA senza contatto”

I titolari degli account Wirex potranno trasferire bitcoin tra di loro a costo zero. La società dice che la crittografia è stata migliorata e i commercianti possono godere di una maggiore libertà d’azione con un rischio di frode ridotto.

Successivamente, Wirex vuole espandere la propria attività anche all’Asia.

Wirex ha ricevuto un investimento di 3 milioni di dollari dall’investitore istituzionale giapponese – SBI Group che è anche l’investitore in Ripple.

 

Leggi la nostra guida su dove comprare le criptovalute con EUR o USD senza dover verificare l’account

Puoi acquistare EOS su degli exchange tipo LivecoinExmoBinance o HitBTC.

 

Qubit Hacker cerca scrittori capaci con una buona conoscenza delle criptovalute, della blockchain o del quantum computing. Contattaci: qubithacker@gmail.com

Dietro al grande calo del prezzo di bitcoin c’è Mt. Gox

Il crollo del prezzo di bitcoin, cominciato a partire dal 17 dicembre 2017 potrebbe essere causato da Nobuaki Kobayashi, il fiduciario fallimentare di Mt.Gox che ha venduto una grande quantità di bitcoin in cambio delle valute nazionali per rendere i soldi ai creditori di Mt.Gox.

Kobayashi ha rivelato che ha iniziato a vendere bitcoin alla fine di settembre, il che significa che è possibile che abbia venduto almeno alcune delle monete ai massimi raggiunti a dicembre.

Quasi il 90% del denaro dei 406.6 milioni di dollari (JPY 42,988,044,343) proviene dalla vendita di bitcoin (BTC), mentre il resto è in bitcoin cash (BCH). In totale sono stati venduti 35,841 BTC per 362 milioni di dollari e 34,008 BCH per 45 million di dollari.

Kobayashi ha affermato nel rapporto che era “necessario e ragionevole” vendere una parte di bitcoin e bitcoin cash al fine di “assicurare una certa quantità di denaro per le risorse di distribuzione”.

Ha aggiunto:

“Mi sono sforzato di vendere bitcoin e bitcoin cash al prezzo più alto possibile alla luce del prezzo del mercato di BTC e BCC al momento della vendita.”

Max Karpeles, l’ex CEO di Mt. Gox ha detto su Reddit che le criptovalute sono state “vendute tra dicembre 2017 e febbraio 2018 con l’assistenza di un exchange di bitcoin” aggiungendo:

“Ho detto al fiduciario fin dal primo giorno che qualsiasi vendita più ampia di BTC dovrebbe essere un’asta privata proprio come l’FBI ha gestito le monete del Silk Road e altri fondi confiscati. Il fiduciario ha fatto ciò che ha fatto, non ho il controllo sulle sue azioni se non per suggerire modi per fare le cose. La decisione finale è presa dal fiduciario fallimentare e dal tribunale.”

 

Gli spostamenti di bitcoin dal cold storage di Mt. Gox a un exchange di criptovalute

 

I movimenti di cui parla Karpeles sono visibili sulla blockchain di bitcoin. Vi è l’elenco completo dei trasferimenti dal cold storage con le date e gli orari delle transazioni. Il primo e il secondo trasferimento di 8000 BTC complessivi, coincide con il primo grande calo del prezzo di bitcoin che, da quasi 20 mila dollari ha fatto scendere il prezzo a un minimo di 11 mila dollari. Il 5 febbraio 2018 18.000 bitcoin sono stati trasferiti su un exchange e il giorno dopo abbiamo assistito al calo del prezzo di bitcoin fino a quasi 6 mila dollari.

 

Il grafico rappresenta il calo del prezzo di bitcoin dovuto alla vendita di bitcoin provenienti da Mt. Gox

 

Mt. Gox era il più grande exchange di bitcoin al mondo, ma nel 2014 ha rivelato di aver perso 850.000 bitcoin, per un valore di circa 500 milioni di dollari. L’azienda, che in seguito ha dichiarato di aver recuperato circa 200.000 bitcoin, ha accusato gli hacker della perdita.

Bloomberg riporta che le riserve di bitcoin della banca fallimentare ammontano attualmente a 166.344,35 BTC, circa 1,9 miliardi di dollari.

Kobayashi insiste che cercherà di raccogliere ulteriore liquidità dalle future vendite di BTC e BCC per rimborsare quasi 25.000 richieste di rimborso accettate dai creditori.

Kobayashi ha dichiarato:

“Ho l’intenzione di consultarmi con il tribunale e determinare ulteriori vendite di BTC e BCC.”

 

Puoi acquistare bitcoin su degli exchange tipo LivecoinBitPandaExmoBinance o HitBTC.

Su Livecoin puoi acquistare bitcoin con USD o EUR e senza la verifica dell’account.

 

Qubit Hacker cerca scrittori capaci con una buona conoscenza delle criptovalute, della blockchain o del quantum computing. Contattaci: qubithacker@gmail.com

Rubati 600 potenti computer per minare bitcoin

A Reykjavik in Islanda sono stati rubati 600 potenti computer utilizzati per minare bitcoin e altre criptovalute in quella che è stata la più grande serie di furti sull’isola. I computer del valore di quasi 2 milioni di dollari sono stati rubati dai centri dati e non sono stati ancora ritrovati nonostante 11 persone sono state fermate dalle forze dell’ordine. Un giudice del tribunale distrettuale di Reykjanes ha ordinato a due persone di rimanere in custodia cautelare.

I computer piuttosto di essere venduti, verranno probabilmente utilizzati per il loro scopo originale – il mining dei bitcoin. Un furto del genere potrebbe quindi essere molto proficuo. Rimane da stabilire se i computer sono ancora sull’isola o se sono già stati portati via. Per scoprirlo, la polizia ha chiesto ai fornitori di servizi Internet, elettricisti e unità di archiviazione di segnalare eventuali richieste insolite di energia. Questo perché il consumo energetico è uno dei principali costi del mining di bitcoin.

I miners hanno scelto l’Islanda come il posto ideale per svolgere il lavoro del mining perché è ricca di energia rinnovabile a basso costo proveniente dalle sue centrali geotermiche e idroelettriche.

La polizia sta monitorando il consumo elettrico in tutto il paese nella speranza che i ladri mostrino la loro posizione. L’uso insolitamente elevato di energia potrebbe rivelare la posizione dei mining illegale di bitcoin.

“Questo è un grande furto su una scala mai vista prima”, ha detto Olafur Helgi Kjartansson, il commissario di polizia nella penisola di Reykjanes sudoccidentale, dove hanno avuto luogo due furti. “Tutto indica che si tratta di un crimine altamente organizzato”.

I furti si sono verificati già l’anno scorso, ma le autorità non hanno reso pubbliche le notizie nella speranza di rintracciare i ladri. Tre dei quattro furti si sono verificati a dicembre e il quarto si è svolto a gennaio.

 

Puoi acquistare bitcoin su degli exchange tipo LivecoinBitPandaExmoBinance o HitBTC.

Su Livecoin puoi acquistare bitcoin con USD o EUR e senza la verifica dell’account.

 

Qubit Hacker cerca scrittori capaci con una buona conoscenza delle criptovalute, della blockchain o del quantum computing. Contattaci: qubithacker@gmail.com