L’investitore milionario non vende i suoi 32 mila bitcoin

Tim Draper, il venture capitalist e l’investitore in Tezos, ha detto durante la sua intervista per Bloomberg che “una porzione molto ampia” del mercato valutario globale da 86 miliardi di dollari apparterrà  in futuro alle criptovalute. Draper ha investito 250.000$ quando il prezzo del bitcoin era a 6$. Ha perso tutto nel crollo dell’exchange Mt. Gox nel 2014.

Draper ha poi comprato 32.000 bitcoin su un’asta dopo che il mercato nero su Internet chiamato Silk Road è stato chiuso nel 2014 e i bitcoin sono stati confiscati al fondatore del sito web, Ross Ulbricht. Ha pagato soltanto $18 per un bitcoin e ora il suo investimento vale circa 310 milioni di dollari.

Chiesto se è d’accordo che il prezzo del bitcoin andrà presto sotto i 1.000$, Draper ha detto: “lo sto guardando in un modo molto diverso perché penso che il bitcoin sia la valuta del futuro“. “La gente mi chiede, ‘Hai l’intenzione di vendere i tuoi bitcoin?’ E io dico,’Perché dovrei vendere il futuro per il passato? ‘”

Perché dovrei vendere il futuro per il passato?

In un’altra intervista per Forbes, Draper dice: “Non so perché qualcuno vorrebbe tornare alla fiat quando la crittografia è distribuita, sicura e globale, mentre la fiat è soggetta ai capricci delle forze politiche. Credo che bitcoin e crypto guideranno la maggior parte del commercio del mondo.”

Draper rimane molto ottimista nonostante il prezzo del bitcoin è calato ultimamente del 70% dall’ultimo massimo di 20.000$. L’investitore rimane positivo, anche se continua a crescere la pubblicità negativa e la protesta degli investitori che circondano Tezos, la piattaforma non schierata e combattuta, della quale è un grande sostenitore.

I ritardi nell’assegnazione dei token TEZ dopo la ICO da 232 milioni di dollari nel 2017 continuano a causa di lotte interno tra gli sviluppatori e gli alti dirigenti, con il progetto che ora sta affrontando molteplici azioni legali negli Stati Uniti.

Pubblicato da

Stefano Santo

Stefano Santo è un trader di bitcoin e delle criptovalute, entusiasta della tecnologia blockchain e di quantum computing.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *