Fratelli Winklevoss

Le criptovalute potrebbero avere un ente di autoregolamentazione a breve

I fratelli Winklevoss hanno lanciato una proposta di creare la Virtual Commodity Association, un’organizzazione di autoregolamentazione dell’industria delle criptovalute negli Stati Uniti.

In vista delle regolamentazioni sempre più stringenti intorno al settore delle criptovalute, Cameron e Tyler Winklevoss, i fondatori  dell’exchange delle criptovalute, Gemini, hanno proposto un quadro per l’autoregolamentazione del settore. In un blog post hanno descritto la classificazione legale del bitcoin come una commodities virtuale e poi hanno espresso il motivo per la crazione della VCA:

“Riteniamo che l’aggiunta di un ulteriore livello di supervisione sui mercati commodities delle monete virtuali, sotto forma di autoregolamentazione, sia importante per la protezione dei consumatori e per garantire l’integrità di questi mercati.”

L’associazione sarà una non-profit e provvederà il programma di regolamentazione soltanto per le commodities virtuali piuttosto che per i security tokens ai quali appartiene la maggior parte dei token in circolazione. Lo scopo della VCA sarà:

  • Promuovere mercati finanziari sicuri, responsabili e innovativi delle commodities attraverso un sistema degli standard sponsorizzati dal settore, le pratiche corrette e la supervisione che promuove la scoperta dei prezzi, l’efficienza e la trasparenza.
  • Incentivare l’individuazione e la deterrenza degli atti e delle pratiche manipolativi e fraudolenti, compresa la collaborazione con i regolatori e in particolare con la CFTC per condividere o riferire informazioni, a seconda dei casi.
  • Richiedere alle aziende associate di impegnarsi per iscritto, entrando in VCA, a gestire i loro mercati delle commodities virtuali in conformità con le Pratiche Sicure e fornire un programma di responsabilità basato sulle sanzioni per costringere la conformità dei membri.
  • Facilitare l’esame periodico dei membri e pubblicare una relazione che indichi se il membro aderisce ai suoi obblighi principali e si conforma alle Pratiche Sicure.
  • Imporre sanzioni concordate laddove i membri non rispettano le Pratiche Sicure
  • Interazione con i regolatori (come la CFTC o la SEC) e i legislatori e la loro educazione.

Le Pratiche Sicure saranno alla base dell’associazione e i suoi membri dovranno certificare annualmente la conformita con queste pratiche. I fratelli Winklevoss hanno delineate le seguenti Pratiche Sicure:

  • Gestione finanziaria responsabile
  • Trasparenza; Conflitti di interesse
  • Mercati basati sulle regole
  • Sicurezza cybernetica e informatica; Conservazione dei registri
  • Sorveglianza
  • Condivisione delle informazioni
  • Cooperazione con le autorità di regolamentazione
  • Analisi legale

La proposta arriva dopo che la Securities and Exchange Commission ha avvertito che sta esaminando con l’attenzione gli exchange e i wallet di criptovalute, minacciando di reprimere quelle piattaforme che non sono registrate presso la SEC:

“Se una piattaforma offre la negoziazione degli asset digitali che sono securities e opera come “un exchange “, come definito dalle leggi federali sui securities, la piattaforma deve registrarsi presso la SEC come un exchange dei securities nazionale o essere esentata dalla registrazione.” 

Puoi acquistare bitcoin su degli exchange tipo LivecoinBitPandaExmoBinance o HitBTC.

Su Livecoin puoi acquistare bitcoin con USD o EUR e senza la verifica dell’account.

 

Qubit Hacker cerca scrittori capaci con una buona conoscenza delle criptovalute, della blockchain o del quantum computing. Contattaci: qubithacker@gmail.com

Pubblicato da

Stefano Santo

Stefano Santo è un trader di bitcoin e delle criptovalute, entusiasta della tecnologia blockchain e di quantum computing.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *