La Finlanda mette in asta 2.000 bitcoin confiscati da Silk Road

La Finlanda si prepara a vendere in una serie di aste 2.000 bitcoin confiscati ai trafficanti di Silk Road. Al valore attuale del mercato i 2.000 BTC valgono circa 21,4 milioni di dollari.

La maggior parte dei bitcoin e cioè 1.666, sono stati confiscati a Lasse Juhani Kärkkäinen a giugno del 2016 quando il loro prezzo oscillava sui 600 dollari. L’imputato nel caso ha ricevuto 10 anni e 6 mesi di carcere a seguito di una condanna per aver venduto sul mercato del dark web ormai scomparso, denominato Silk Road, gli stupefacenti e delle droghe che aumentano le prestazioni.

“Raccomandiamo l’asta pubblica per la [vendita dei] bitcoin. Un’asta può essere utilizzata per accertare l’acquirente e se lo stato riceve un pagamento. Inoltre, i rischi associati alla gestione dei bitcoin saranno trasferiti all’acquirente nell’asta “, ha dichiarato Mikko Kangaspunta, il capo della divisione tesoreria statale del governo.

Kangaspunta sottolinea che la vendita in asta è un modo trasparente per il governo di trasformare la criptovaluta in una moneta ufficiale come l’euro. Bitcoin o altre criptovalute non sono strumenti di pagamento ufficiali in Finlandia.

Non si sa ancora come e quando verrà organizzata l’asta, ma i bitcoin verranno venduti a scaglioni in più aste per raggiungere un livello di prezzo migliore.

Da un report della CCN risulta che il governo ha recentemente rilasciato delle nuove linee guida che disciplinano la gestione delle criptovalute confiscate. Nell’ambito del nuovo quadro, ai funzionari è proibito archiviarle nei wallet online. Devono quindi adottare i cold wallet e questo impedisce di smaltire le criptovalute confiscate vendendole su un exchange.

La Finlandia non è il primo governo a mettere all’asta i bitcoin confiscati dagli arresti del Silk Road. Il servizio US Marshals americano ha venduto in una serie di aste nel 2014 e 2015 144.336 BTC appartenenti all’operatore di Silk Road, Ross Ulbricht e ne ha ricavato 48 milioni di dollari.

Pubblicato da

Carlo Ventura

Carlo Ventura ha scoperto il suo interesse per la tecnologia blockchan nel 2014. È un lettore avido, l'investitore in bitcoin e l'esperto dell'ICO.

Un commento su “La Finlanda mette in asta 2.000 bitcoin confiscati da Silk Road”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *