A giugno di quest’anno stavo cenando con alcuni amici e il discorso si era presto direzionato verso il bitcoin e il suo prezzo che aveva raggiunto il nuovo massimo storico del 2.800€. Eravamo tutti allibiti da questa crescita esponenziale; qualcuno aveva detto che vorrebbe provare ad investire alcuni milioni ma che il rischio era alto, ma alla fine credo che ognuno di noi sentiva di avere perso il treno che ci avrebbe portati a diventare milionari.

Il prezzo del bitcoin ha ultimamente superato 11.000€. Dall’inserimento di bitcoin negli exchange nel 2010, questo prezzo è cresciuto in modo inverosimile. Un investimento di 100$ nel 2010 avrebbe reso ad oggi più di 140 milioni di dollari. È comprensibile che quando si pensa a queste cifre, viene voglia di comprare qualche frazione di bitcoin e diventare investitori nella speranza di guadagnare qualche migliaio se non addiritura qualche milione di euro.

Dopo che erano passati alcuni mesi e il prezzo di bitcoin continuava a salire e a raggiungere sempre i nuovi massimi storici, ho deciso di comprare qualche frazione di bitcoin. Il prezzo era ormai di 5.000€ e non volevo rischiare una somma così grossa in un titolo che tutti descrivevano come una bolla destinata a scoppiare quindi ho deciso di investire 1000€ e di andarci piano.

Mi sono precipitato su etoro e in pochi giorni ho guadagnato alcune centinaia di euro. C’è da dire che su etoro non si possono comprare le criptovalute in sé quindi non le puoi trasferire sul tuo portafoglio digitale. Per comprare bitcoin devi rivolgerti a un exchange come http://shellystearooms.com/gluten-free/ cex.io o http://wpchotsprings.com/AutoCAD-Mechanical-2015-Klassische-Oberfläche-aktivieren(H-xpbxKMcEg   http://dreamingoutloud.nl/selfiestick-kruidvat/ Livecoin .

Quando ho visto che i guadagni erano possibili, ho deciso di vendere tutto e trasferirmi su Plus500 perché offriva una leva del 1:10 e c’era una maggiore possibilità di guadagno. Sapevo già fare il trading con la leva ed ero cosciente che dovevo avere un margine molto alto considerando che il bitcoin è molto volatile e che il prezzo poteva variare anche del 20% in un giorno.

Ho scelto il trading a breve termine piuttosto che un investimento a lungo termine perché i potenziali guadagni mi sembravano maggiori, anche se il rischio era molto più alto. Anche la somma investita non era alta per cui preferivo riempire il mio portafoglio velocemente per poi spostarmi sull’investimento a lungo termine che era comunque meno stressante e che aveva più senso con una somma più alta.

Dopo alcuni investimenti molto profiqui che mi hanno fatto raddoppiare e triplicare l’investimento iniziale, la mia autodisciplina si è attenuata e l’ingordigia ha preso il sopravvento. Ho comprato bitcoin lasciando il margine troppo basso e alla prima grande correzione del prezzo, la mia posizione si è chiusa.

Non ragionavo più ed ero guidato dalle emozioni. Ho cercato di riguadagnare subito ciò che ho perso e ho aperto una posizione al ribasso visto che il prezzo scendeva, ma dopo poco, il trend era cambiato di nuovo e di nuovo mi mancava il margine necessario per tenere la posizione aperta. Ho aggiunto i fondi la prima volta, poi la seconda e poi la terza e quando ho visto che il prezzo non sarebbe più tornato al punto d’acquisto, l’ho data per vinta e ho aspettato finché la posizione si chiudesse da sola. Con le emozioni che guidavano completamente le mie azioni non era più trading, era come giocare al casinò.

Dopo che ho ingoiato il rospo e ho imparato alcune lezioni riguardo al margine, il trading con la leva e l’autodisciplina, adesso non aspetto altro che un nuovo punto d’entrata.

Il bitcoin per alcuni è il futuro, per altri è una bolla. Non importa cos’è, l’importante è che fa guadagnare. Bisogna cavalcare l’onda per non avere mai rimpianti di non aver rischiato. Con le ultimissime previsioni del prezzo di bitcoin che nel 2018 vedono la criptomoneta salire fino a 50.000$ e con gli esperti del settore che ritengono che il bitcoin sarà il miglior investimento ad alta crescita nel 2018, credo che si possa dire per certo, che non è troppo tardi per chi vuole investire in bitcoin.

Certo, per chi vuole comprare bitcoin vi consiglio di farlo senza leva e di tenere i bitcoin in un portafoglio digitale e non sul conto di un exchange. Vi consiglio anche di comprarlo e non avere paura di un brutto calo del prezzo perché l’esperienza e grafici ci insegnano che tale calo nel bitcoin è una normalità.

Ormai seguo bitcoin da tanto tempo e vi posso dire che per chi un brutto calo del prezzo significa una perdita, per un altro trader è un buon punto per acquistare bitcoin a basso prezzo e guadagnare tanti soldi in poco tempo.

Condividi questa notizia:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *