Il Casper di Ethereum è “fondamentalmente vulnerabile”

Il più importante aggiornamento di Ethereum sarà Casper e cioè l’introduzione di Proof of Stake (PoS) che, secondo il fondatore Vitalik Buterin, potrebbe essere pronto entro la prossima estate. Con la prima versione di Casper, Ethereum passerà dal puro Proof-of-work (PoW) all’ibrido PoW / PoS. “In questo schema, tutte le meccaniche del Proof-of-Work continueranno ad esistere, ma verranno aggiunte ulteriori meccaniche del Proof-of-Stake”, ha detto Buterin.

Vitalik Buterin ritiene che Casper deve essere implementato il più presto possibile perché i problemi di scalabilità sono di primaria importanza e devono essere risolti. Il motivo principale per cui il PoS è visto come uno sviluppo necessario è, ovviamente, la necessità di ridurre il fabbisogno energetico della blockchain basata sul meccanismo di consenso Proof-of-Work.

Dahlia Malkhi, l’esperta di sistemi distribuiti e fondatrice di VMware, ha detto però, alla conferenza Financial Cryptography 2018 a Curaçao, che il protocollo di Casper è “fondamentalmente vulnerabile”.

“Credo che il Proof-of-Stake sia fondamentalmente vulnerabile: autorizza un gruppo a chiamare gli scatti […] Secondo me, dà potere alle persone che hanno molti soldi.”

Malkhi ha aggiunto anche che la ricerca sul Casper ha alimentato il crescente interesse e l’innovazione nel campo dei sistemi distribuiti.

L’esperta di sistemi distribuiti non è convinta che Casper sia sufficientemente sicuro perché non abbastanza rigore accademico tradizionale è stato applicato all’idea. Presumere che un qualcosa che funziona su una testnet deve per forza funzionare allo stesso modo nella vita reale è un’ipotesi che potrebbe essere facilmente invalidata

Casper è principalmente la creazione di Vlad Zamfir, il ricercatore di Ethereum.

 

Zamfir ha lavorato all’analisi e alle specifiche dell’architettura blockchain Proof-of-Stake da settembre 2014.

Il raggiungimento del consenso nel protocollo Proof-of-Stake si ottiene attraverso i cosidetti “depositi di sicurezza” fatti da nodi validatori ovvero gli “stakers”. Con questi stakers al lavoro, il mining diventerà ridondante, il che significa che la rete Ethereum post-Casper, per la sua operabilità, farà affidamento su stakers e sulle staking pools invece che sui minatori

Similmente ai minatori, anche gli stakers saranno ricompensati per il loro servizio alla rete. Gli stakers  riceveranno un dividendo annuale di ether (prelevato dalle commissioni di rete), quindi lo staking sarebbe uno sforzo lucrativo per chi ha abbastanza monete. Naturalmente, più ETH si deposita, più grandi saranno i dividendi annuali. In questo contesto, è facile capire perché Malkhi ritiene che l’aggiornamento Casper con il suo PoS “dà il potere alle persone che hanno molti soldi.”

C’è una grande speculazione intorno all’introduzione di PoS perché apre una nuova finestra al guadagno passivo: più ETH messi come deposito di sicurezza, più grandi saranno i dividendi annuali. All’interno della comunità di Ethereum c’è la convinzione che una volta che Ethereum si trasferisce al Proof of Stake, il prezzo dovrebbe aumentare rapidamente ed esponenzialmente man mano che sempre più ether verranno legati in staking, il che ridurrà l’offerta di ether disponibile. Nonostante questo sentimento nettamente bullish, Buterin avverte gli investitori che le criptovalute potrebbero arrivare quasi a zero.

 

Puoi acquistare ETH su degli exchange tipo LivecoinBitPandaExmoBinance o HitBTC.

Su Livecoin puoi acquistare ETH con USD o EUR e senza la verifica dell’account.

 

Qubit Hacker cerca scrittori capaci con una buona conoscenza delle criptovalute, della blockchain o del quantum computing. Contattaci: qubithacker@gmail.com

Pubblicato da

Carlo Ventura

Carlo Ventura ha scoperto il suo interesse per la tecnologia blockchan nel 2014. È un lettore avido, l'investitore in bitcoin e l'esperto dell'ICO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *